Cambio di stagione e stanchezza: 5 passi per ritrovare energia

Siamo rallentati da cambio di stagione e stanchezza? Le temperature sono in calo, le giornate si accorciano, gli impegni quotidiani si accumulano, i primi raffreddori ci minacciano. Insomma, il malessere da cambio di stagione non ci risparmia. Vediamo insieme come recuperare energia.

Depressione e cambio di stagione: cosa succede in autunno?

La luce naturale influenza la produzione di ormoni. Infatti, i recettori visivi della luce contengono una proteina chiamata melanopsina. Quando la luce del sole viene filtrata dai nostri occhi, questa proteina invia dei segnali al nostro cervello, inibendo la produzione dell’ormone del sonno, la melatonina. In assenza di sole, questa trasmissione al cervello non avviene e ci sentiamo stanchi, anche durante il giorno. La principale causa della stanchezza da cambio di stagione autunnale è riconducibile alla diminuzione delle ore di luce a nostra disposizione. Le giornate si accorciano e ciò può influire sensibilmente sul nostro umore e sulla nostra carica energetica. Il nostro organismo richiede tempo per adeguarsi alle variazioni stagionali: stanchezza e sbalzi di umore sono reazioni diffuse.

Cambio di stagione e sintomi: ascoltiamo i nostri segnali interni

Cali di temperatura e giornate visibilmente più corte sono alcune delle caratteristiche tipiche di una stagione in grado di causare una sensazione di letargia e generale spossatezza. La cosiddetta astenia autunnale può provocare sintomi ben evidenti, riconducibili all’arrivo del freddo, all’accorciarsi delle giornate a causa del ritorno all’ora solare. Difficoltà a svegliarsi al mattinostanchezza fisicamancanza di concentrazioneirritabilità e debolezza diffusa: se avvertiamo questi fastidi, non preoccupiamoci, è tutto normale. Un tipico disturbo stagionale è la difficoltà a prendere sonno. L’insonnia può abbassare le difese immunitarie e aumentare lo stress: ecco perché è importante dormire bene e prestare particolare attenzione all’igiene del sonno. Mangiare leggero, evitare attività fisica intensa nelle ore serali, evitare fonti di disturbo, andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora sono regole base per un buon sonno, lo vedremo tra poco.

Quali rimedi per ritrovare energia?

Per contrastare quella fastidiosa indolenza che ci coglie durante il cambio stagionale, ecco alcune regole pratiche da seguire con regolarità.

Praticare ginnastica dolce

Per ritrovare il benessere non bisogna trascurare lo sport, ma senza strafare. Anche se le ore di luce diminuiscono e si è meno invogliati a fare sport all’aperto, è bene non diventare sedentari con l’arrivo del freddo.  Svolgiamo almeno 30 minuti al giorno di attività fisica. Brevi passeggiate nei pressi di casa sono una valida soluzione per non perdere l’abitudine al movimento. Se invece rimaniamo in casa possiamo dedicarci allo yoga: l’obiettivo principale di questa disciplina è eliminare lo stress e le ansie quotidiane, ed è anche un ottimo modo per tenere costantemente in allenamento la muscolatura del corpo, in modo dolce e fluido, senza sovraccarichi.

Regolarizzare il ciclo sonno- veglia

Una buona pratica per ritrovare la giusta energia è ripristinare un ciclo sonno-veglia adatto alla stagione. È opportuno creare le condizioni per un corretto riposo notturno. La sera è meglio evitare di consumare bevande eccitanti quali alcool, caffè e tè, nemiche di un buon sonno. Cerchiamo di coricarci e alzarci più o meno sempre alla stessa ora. Non facciamo tardi la sera, se il giorno dopo la nostra giornata è ricca di impegni. Eliminiamo fonti luminose e tecnologia prima di dormire, per non rimandare l’addormentamento.

Seguire un regime alimentare vario ed equilibrato

Nel periodo autunnale, l’alimentazione deve essere ben organizzata. La colazione sarà il pasto più abbondante: in questo modo avremo a disposizione tutte le energie necessarie a far partire la giornata e la nostra routine. Per evitare pesantezza e sonnolenza a pranzo, meglio preferire un pasto leggero ma nutriente, come ad esempio carne bianca e verdura fresca o legumi. Allo stesso modo, la cena dovrà prevedere cibi facilmente digeribili, per non incidere sulla qualità del nostro sonno.

Concedersi brevi pause

Cerchiamo di fare brevi pause dallo studio e dal lavoro, per liberare la mente e allentare lo stress. Non lasciamoci sopraffare da compiti, incarichi e mansioni. Riorganizziamo la nostra agenda e stabiliamo le giuste priorità.

Utilizzare un integratore alimentare

Per contrastare cambio di stagione e stanchezza fisica e mentale e contribuire a recuperare la giusta energia è possibile provare Carnidyn Plus. Grazie alla sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrenti, Carnidyn Plus contribuisce a contrastare le situazioni di stanchezza fisica e mentale e a sostenere il corretto metabolismo energetico. Inoltre, favorisce la normale funzione del sistema immunitario grazie al Selenio.  
Carnidyn Plus pack

CARNIDYN PLUS

Carnidyn Plus pack

La mattina ti svegli già stanca per affrontare la giornata?
Carnidyn Plus può aiutarti a combattere stanchezza fisica e mentale

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it