quanta_frutta_mangiare quanta_frutta_mangiare

Frutta, se ne può mangiare quanta se ne vuole?

Sul fatto che la frutta sia un buon alimento non ci sono dubbi, tanto che gli studiosi ci dicono di mangiarla tutti i giorni. E poi è buona, dolce e zuccherina: piace praticamente a tutti, cosa che purtroppo non vale per gli ortaggi. Insomma, la si mangia volentieri, nella convinzione che anche a consumarne tanta male non faccia. Ma è davvero così? Dal punto di vista nutrizionale la frutta è eccellente e ricca di fattori protettivi. Attiva il metabolismo, rifornisce l’organismo di minerali, vitamine, fibre e antiossidanti; fatta eccezione per i tipi più zuccherini o amidacei, come fichi o banane, non è troppo calorica ed è tutta ben digeribile se mangiata a digiuno (colazione, spuntino, prima dei pasti). Ma da qui a usarla a ruota libera, come suggeriscono i fruttariani, ce ne corre! La dieta ricca di frutta può provocare gonfiori, fermentazioni, feci eccessivamente sfatte: chiaro indice che le abitudini alimentari non sono corrette. Perciò non bisogna esagerare e conviene adattare il consumo della frutta alla stagione e alle caratteristiche personali. In inverno, quando la natura ce ne fornisce poca, bisogna mangiarne poca. In estate, invece, si può mangiare un po’ più frutta, perché tra l’altro favorisce il bilancio idrico. Non per niente in questa stagione abbiamo frutti molto succosi, come angurie o pesche, e in inverno più ricchi di polpa, come mele e pere. Certo, la frutta non è tutta uguale: infatti le terapie che propongono per vari fini il consumo di sola frutta per alcune giornate puntano principalmente sull’uva o sulle mele. Si tratta di semidigiuni in cui non si assumono proteine e grassi, perciò queste pratiche limitate nel tempo possono servire, soprattutto alle persone corpulente. Sulla questione diabete e zuccheri, gli esperti avvertono: non si diventa diabetici con la frutta, tuttavia se già si è malati o si ha la glicemia alta bisogna fare attenzione agli eccessi. Che sono negativi per tutti, visto che andando oltre 2-3 frutti medi al dì si possono anche rischiare problemi articolari, perché troppo fruttosio forma acido urico, che si accumula nelle articolazioni.

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it