Intolleranza allo zucchero bianco: cosa mangiare per evitare spiacevoli inconvenienti? I consigli dell’Oms

Attenzione allo zucchero, può provocare seri danni alla nostra salute. Il consumo eccessivo, infatti, mina il nostro metabolismo, provoca obesità, diabete e crisi cardiovascolari. Vediamo cosa mangiare in caso di intolleranza allo zucchero bianco.

Effetti dello zucchero bianco

L’avvertimento arriva dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) che ha rivisto di recente le ultime linee guida, risalenti al 2002, le quali raccomandano che la quantità di zucchero giornaliera non superi il 10% delle calorie assunte giornalmente.

A causa dell’elevato apporto energetico degli zuccheri bianchi e dei prodotti che li contengono, si è visto che, specie nel lungo periodo, questo ha un effetto molto negativo sul peso corporeo, predisponendo maggiormente al sovrappeso e persino all’obesità, con tutti i danni di salute che ne derivano. La variazione di peso osservata risulta essere tanto maggiore quanto si allunga il periodo di osservazione, e non presenta differenze significative tra adulti e bambini.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

La riduzione del consumo di zucchero bianco si rivelerà benefica anche per la nostra salute dentale: è stato dimostrato infatti che la probabilità di sviluppare carie o altre patologie del cavo orale sono di molto diminuite quando la quantità giornaliera di zucchero bianco assunte non superi il 5% delle calorie totali, mentre si innalza di molto quando si superi il 10%

Tutte queste evidenze oggettive sono state utilizzate dall’OMS nel corso di una consultazione pubblica utile per la determinazione di appropriate linee guida sul tema, che usciranno a breve.

Come mangiare in caso di intolleranza allo zucchero bianco

La nuova proposta dell’Oms è quella di ridurre ulteriormente il consumo di zuccheri scendendo al di sotto del 5% delle calorie assunte giornalmente, che corrispondono per un adulto con un normale indice di massa corporea, a circa 25 grammi al giorno, pari a non più di sei cucchiaini.

É una quantità assai limitata se si considera che una sola lattina di una bibita zuccherata contiene circa 10 cucchiaini di zucchero, pari a 40 grammi.

Gli zuccheri presi in considerazione dall’Oms comprendono sia quelli aggiunti personalmente dal consumatore, sia quelli aggiunti dai produttori negli alimenti trasformati, come succhi di frutta, sciroppi etc.

Una dieta varia, completa e ben bilanciata basata su cereali integrali, frutta e verdura nelle giuste quantità, eliminando invece prodotti formati da zuccheri raffinati (pasta, farine bianche etc) è fondamentale per la salute e il benessere del nostro organismo. Se stiamo vivendo un calo energetico, è possibile associare all’alimentazione l’utilizzo di un integratore alimentare.

Integrare l’alimentazione

Carnidyn Plus è un integratore alimentare che contribuisce a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere nella quotidianità o in situazioni di particolare stress. Con la sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, contribuisce al normale metabolismo energetico, favorisce la normale funzione del sistema immunitario grazie a zinco e selenio ed è indicato nei periodi di maggiore stress psicofisico.

Inoltre, Carnidyn Fast Caldo e Affaticamento è un integratore alimentare valido in caso di sudorazione abbondante, specie dopo lo sport. Con la sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, promuove la fisiologica funzione muscolare e contribuisce a mantenere l’equilibrio elettrolitico e idrosalino. Contiene inoltre Creatina e Coenzima Q10.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN


Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana