Alimentazione sana: i miti da sfatare

Secondo alcune notizie che circolano sui giornali, in TV e in rete in tema di “mangiar sano”, qualsiasi cosa attenterebbe alla nostra linea, e il confine tra quantità e qualità del cibo quasi si risolverebbe in una serie di alimenti da evitare. Ecco un elenco di false credenze sul legame fra cibo e salute, e più in generale sul mangiare sano, che possono essere sfatate.   • Mangiare carboidrati fa ingrassare. I carboidrati vengono eliminati in ogni dieta di moda a vantaggio di schemi iperproteici e dannosi. In realtà i carboidrati sono una grande fonte di energia, e non sono loro i colpevoli del sovrappeso, bensì uno squilibrio fra quanto si mangia e quanto si consuma. Oltre alla questione “quantità”, anche in questo caso è importante parlare di qualità. Ad esempio, è meglio preferire pane e pasta integrali rispetto ad alimenti con farine raffinate, che possono innescare un meccanismo ‘vizioso’ di fame e appetito. Inoltre, è preferibile evitare di mangiare troppi dolci, visto che lo zucchero ha un bassissimo valore nutrizionale ed è invece ricco di calorie. Anche in questo caso, meglio non eliminare nulla ma moderarsi con le giuste scelte qualitative.   • Mangiare cibi grassi fa ingrassare. In realtà mangiare cibi “grassi” non fa ingrassare, anche perché una certa quantità di grassi è necessaria in qualsiasi dieta che possa definirsi sana ed equilibrata. Se si ingrassa, semplicemente vuol dire che si stanno introducendo troppe calorie e troppi grassi rispetto a quelli che si dovrebbero assumere in base alla propria corporatura e alla propria attività fisica quotidiana. L’ideale è scegliere i cibi grassi giusti. Ad esempio, la frutta secca e i semi oleosi danno un forte potere di sazietà e contengono grassi “buoni”, a differenza delle patatine fritte che, oltre a non riempire lo stomaco, sono anche povere di nutrienti per l’organismo.   • Mangiare poco e spesso fa ingrassare meno che fare tre pasti principali. Di sicuro ogni volta che si mangia l’organismo mette in moto il metabolismo che serve perché il processo digestivo richiede dell’energia. Tuttavia si tratta di una differenza di calorie molto piccola. Cumulativa, certo, ma esigua.   • Digiunare ogni tanto serve per depurare il corpo. Il corpo ha un proprio ben determinato sistema per eliminare le scorie, tramite fegato, reni e milza. Non sembra esservi alcuna certezza assoluta sul fatto che digiunare o bere solo succhi per giorni aiuti l’organismo a riprendersi meglio.   • Per perdere un chilo bisogna consumare 7000 calorie. L’equazione non è sbagliata, il punto è che sulla bilancia nulla è così matematico e scontato. Se è vero che un chilo di grasso corrisponde a 7000 calorie, quando si perde peso si va incontro ad una perdita anche di liquidi. Questo è il motivo per cui è importante perdere peso lentamente: in questo modo si massimizza la perdita di grasso, limitando la perdita di massa magra.   • Le calorie assunte durante la notte sono più “ingrassanti” di quelle assimilate durante il giorno. Le calorie sono calorie, e non importa l’ora in cui vengono assimilate. Piuttosto, di notte in genere si dorme e quindi l’energia “pronta” non viene spesa nell’immediato, cosa che invece avviene durante le prime ore del mattino. Ma questo non vuol dire che mangiare troppo durante la colazione non abbia conseguenze sulle maniglie dell’amore.   • Se si mangia salutare, non si importano calorie. Il cioccolato fondente e il vino rosso sono ricchi di antiossidanti, i semi di girasole contengono grassi “buoni” e il pane integrale è ricco di fibre. Ma siete davvero certi che mangiando enormi quantità di questi alimenti il vostro peso rimarrà stabile? Sarà dunque un concetto scontato, eppure è troppo spesso dimenticato: non ci sono cibi che in assoluto fanno bene o che sono completamente da evitare per essere sani, ma è necessario un corretto equilibrio, il benessere è solo la diretta conseguenza.

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it