Come invecchiare bene? Il segreto è l’esercizio fisico

Mens sana in corpore sano: lo avevano intuito i latini e lo confermano in continuazione molti studi. L’attività fisica ha un riscontro tale da alleviare in alcuni casi il naturale processo di invecchiamento. Ora, una ricerca britannica mostra come la diminuzione della forza e dell’energia non dipenda direttamente dall’età, bensì dallo stile di vita e dallo scarso esercizio fisico. Lo studio, condotto dai ricercatori del King’s College di Londra e dell’Università di Birmingham, è stato pubblicato sulla rivista Journal of Physiology.

Uno studio rivela come invecchiare bene facendo movimento

La ricerca, condotta su un campione di volontari appassionati di ciclismo a livello amatoriale la cui età anagrafica era compresa tra i 55 e i 79 anni, aveva l’obiettivo di determinare quanto la diminuzione dell’energia sia dovuto al processo di invecchiamento in sé e quanto sia invece imputabile all’inattività della vecchiaia.

Gli individui arruolati, divisi tra 84 maschi e 41 femmine, erano persone sane e attive in grado di percorrere in bici un percorso di 100 km in un tempo minimo di 6,5 ore e un percorso di 60 km in un tempo minimo di 5,5 ore. I volontari sono stati sottoposti a un test per valutare i parametri del cuore dei polmoni e dei muscoli. Paragonando i soggetti esaminati, non sono stati identificate differenze significative tra età e marcatori.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

Infine, ai volontari è stato chiesto di sottoporsi a uno dei test funzionali più comunemente utilizzati per la popolazione anziana: alla persona viene chiesto di sedersi, di alzarsi, di camminare per circa tre metri, girare e tornare indietro, sedendosi nuovamente. Se il compito viene svolto in un tempo che va oltre i 15 secondi, la persona è a rischio di cadute. Ebbene anche in questo ulteriore esperimento i volontari hanno dimostrato di impiegarci meno di 15 secondi dimostrando la loro ottima salute.

I risultati dello studio: il movimento riduce i fattori di rischio di alcune patologie

Norman Lazarus, membro del team di ricerca, ha così commentato lo studio: «E’ inevitabile che con il passare degli anni alcune funzioni risultino compromesse, ma l’allenamento mentale e fisico che richiede per esempio uno sport come il ciclismo stimola, come i muscoli, il cuore e i polmoni, dimostrando come il benessere fisico può contrastare l’invecchiamento, riducendo i fattori di rischio associati a molte patologie comuni nella vecchiaia».

Ricordiamo che a tutte le età è possibile sperimentare cali di energia. In queste circostanze, è utile integrare una dieta varia, bilanciata e completa con un prodotto specifico. Nella vita quotidiana possiamo scegliere Carnidyn Plus: concorre a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può comparire nella quotidianità o in situazioni di particolare stress. Con la sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, concorre al normale metabolismo energetico, favorisce la normale funzione del sistema immunitario grazie a zinco e selenio ed è consigliato nei periodi di aumentato stress psicofisico.

Invece, per equilibrare i sali minerali preziosi persi con la sudorazione e dopo l’attività sportiva, scegliamo Carnidyn Fast. Con la sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, promuove la fisiologica funzione muscolare e contribuisce a mantenere l’equilibrio elettrolitico e idrosalino. Contiene inoltre Creatina e Coenzima Q10.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN


Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana