Magnesio e potassio: per quanto tempo assumerli? Consigli orientativi

Ci capita mai di avere le pile scariche e dover fronteggiare sudorazione eccessiva e stanchezza fisica? Soprattutto dopo un allenamento sportivo intenso o durante la stagione calda, potremmo aver bisogno di una integrazione di magnesio e potassio: per quanto tempo prenderli? Vediamo di scoprire di più.

Sudorazione abbondante e stanchezza fisica

La sudorazione è una funzione del nostro corpo. Il sudore è prodotto dalle ghiandole sudoripare ed è composto essenzialmente da acqua e sali minerali. La sudorazione serve a controllare la temperatura corporea.

Quando il nostro fisico è sottoposto a movimento, la temperatura del corpo tende ad aumentare. Di conseguenza, l’organismo mette in atto alcuni meccanismi per non provocare brusche variazioni di temperatura. In seguito a un aumento di temperatura, i capillari si vasodilatatore.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

In questo modo, il calore è trasferito verso la superficie corporea, per essere successivamente disperso nell’ambiente esterno tramite la sudorazione, il principale meccanismo di smaltimento del calore nell’ambiente circostante.

Quando sudiamo abbondantemente si sovverte un’omeostasi e diminuisce il numero normale di sali minerali a noi necessari. Come conseguenza, ci sentiamo affaticati e stanchi con una sensazione di spossatezza.

Il sudore prodotto dipende dalle ghiandole preposte e si produce in conseguenza a alcune cause cui:

  • Stagione estiva ed elevate temperature esterne;
  • Attività fisica e intense sessioni di allenamento;
  • Sforzi fisici improvvisi o sollevamento di carichi pesanti;
  • Condizioni psicologiche particolari (ansia, stress, tensione) potrebbero aumentare la sudorazione.

Dovrà prestare particolare attenzione anche quanti di noi svolgono professioni fisicamente usuranti all’aperto, sotto il sole a picco anche nelle ore più calde del giorno. Occhio a capogiri, vertigini, crampi e disidratazione, situazioni di rischio aggravate anche da un abbigliamento sintetico, non traspirante.

Sudorazione intensa e perdita di sali minerali: quali sintomi?

Come abbiamo visto, durante la stagione calda, può avvenire un’abbondante perdita di liquidi e sali minerali potrebbe causare uno squilibrio energetico e dare luogo ad alcuni sintomi da tenere sotto controllo:

Quando pratichiamo sport o lavoriamo sotto il sole, i fattori che maggiormente influenzano l’aumento della temperatura sono l’intensità dello sforzo e le condizioni climatiche (temperatura esterna, umidità, esposizione al sole).

In generale, è caldamente raccomandato bere almeno un litro e mezzo o due di acqua al giorno. È consigliabile bere a intervalli regolari, ogni 15- 20 minuti circa, anche se non è sempre possibile mentre stiamo lavorando. Tuttavia, lo scopo è mantenere circa mezzo litro d’acqua nell’organismo durante tutto il periodo di attività, per non lasciare disidratato il nostro organismo.

Al termine delle attività sportive o lavorative, è consigliato assumere liquidi per permettere il ripristino sia dell’acqua persa, sia di sali e sostanze nutrienti. Lo scopo sarà ristabilire un buon equilibrio idrosalino. Vediamo ora come assumere magnesio e potassio, per quanto tempo e scopriamo altre regole pratiche.

Ritroviamo energia con magnesio e potassio: per quanto tempo assumerli

Per compensare la sudorazione eccessiva, contrastare la fatica ed equilibrare i sali minerali persi, possiamo assumere un integratore alimentare in associazione alla dieta. Carnidyn Fast Caldo e Affaticamento ha una formulazione equilibrata di sali mineralivitamine e altri nutrienti: favorisce la normale funzione muscolare, il normale metabolismo energetico e il mantenimento dell’equilibrio idrosalino.

Possiamo assumere una o due bustine di Carnidyn Fast anche a stomaco vuoto, subito dopo l’allenamento o dopo uno sforzo fisico, quando ci sentiamo particolarmente stanchi e “depotenziati”.

In linea generale, ricordiamo che, per contrastare stanchezza e affaticamento, è raccomandato associare l’utilizzo dell’integratore idrosalino a una dieta varia ed equilibrata, senza saltare i pasti, ma garantendo all’organismo i nutrienti fondamentali per svolgere tutte le funzioni biologiche. Inoltre, ecco altre regole utili:

  • Bere spesso senza aspettare di essere assetati, indicatore di come già sia troppo tardi.
  • Via libera a frullati, centrifugati, estratti e succhi freschi di frutta. Ciò può contribuire a una corretta idratazione, oltre a rappresentare un’alternativa fresca e golosa per chi tende a dimenticarsi di bere.
  • Portare sempre con sé una borraccia, da riempire con regolarità.
  • Evitare di bere solo durante i pasti. Macedonie di frutta e frutta fresca, così come la verdura fresca, contengono una quota interessante di liquido alimentare utile all’idratazione corporea.
  • Svolgere attività sportiva consapevolmente. Evitiamo di alternare fasi di inattività a sessioni estenuanti. Ciò aggraverebbe la sensazione di fatica e affaticamento muscolare, esaurendo le nostre energie e rendendo difficile recuperarle. Inoltre, in estate, evitiamo di allenarci nelle ore più calde della giornata.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN


Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana