Influenza, stanchezza e spossatezza: consigli per recuperare energia

Influenza, stanchezza e spossatezza: come affrontare un inevitabile calo energetico? La stanchezza è comune con l’influenza. Non si presenta come la solita stanchezza dovuta a un sonno poco ristoratore, o come la debolezza muscolare dopo l’attività fisica, ma piuttosto come una sensazione di esaurimento e spossatezza. Vediamo coma gestire questa situazione.

Influenza, stanchezza e spossatezza: quali sintomi?

La stanchezza è abbastanza comune durante l’influenza e può durare per giorni, anche dopo la scomparsa dell’influenza stessa. Ciò avviene perché il sistema immunitario si trova a dover contrastare il virus influenzale. In una condizione di generale spossatezza, potrebbero comparire questi sintomi:
  • Affaticamento e ridotta forza muscolare;
  • Rallentata capacità di recupero;
  • Mancanza di concentrazione e di attenzione;
  • Vuoti di memoria e mal di testa;
  • Spossatezza e svogliatezza;
  • Sonnolenza diurna.
Dopo l’influenza è difficile sentirsi subito in forma e pronti a ricominciare la propria routine. Soprattutto se abbiamo avuto febbre alta e altri sintomi tipicamente influenzali, come ad esempio indolenzimenti muscolari, mal di testa, forte raffreddore e tosse, debolezza e affaticamento potrebbero trascinarsi per alcuni giorni. Ciò accade perché il nostro organismo è in fase di recupero ed è molto facile sentirsi stanchi e privi di energia.

Quali altri fattori possono causare stanchezza e spossatezza?

Non è raro accusare spossatezza durante l’influenza e in convalescenza. Oltre a queste condizioni, altri fattori possono determinare un generale stato di stanchezza. Escludendo cause di natura patologica, ecco in quali occasioni potremmo sentirci stanchi:
  • Giornate impegnative e stressanti: lavoro, sessioni di studio intense, problemi personali, scadenze che si accumulano, consegne da rispettare e obiettivi da raggiungere;
  • Attività sportiva intensa: svolgere sessioni sportive molto intense o prolungate può indebolire le riserve energetiche dell’organismo, causando stanchezza e spossatezza;
  • Variazioni stagionali: il nostro organismo ha bisogno di tempo per adattarsi alle variazioni climatiche e reagisce con stanchezza, affaticamento, sonnolenza e irritabilità.
  • Abitudini non regolari: stile di vita altalenante (fumo, alcool), dieta poco bilanciata, insufficiente riposo notturno possono causare spossatezza, sonnolenza diurna e senso di affaticamento.
  • Condizioni climatiche: il brusco abbassamento delle temperature può indebolire il nostro sistema immunitario e farci avvertire più intensamente la stanchezza.

Contrastiamo influenza, stanchezza e spossatezza con alcuni rimedi

Vediamo insieme alcuni rimedi per ritrovare carica ed energia dopo un periodo di influenza. Ecco cosa fare.

Il riposo è fondamentale

Per contrastare la debolezza post influenza sarebbe opportuno rimanere a riposo ed evitare di uscire di casa per almeno un paio di giorni dopo la scomparsa della febbre. In questo modo eviteremo possibili ricadute o il perdurare di sintomi residui, come tosse e mal di gola. Infatti, dopo una patologia infettiva, le nostre difese immunitarie possono essere particolarmente basse e il nostro organismo è più vulnerabile agli attacchi di virus e batteri.

Adottare un vestiario adeguato agli sbalzi di temperatura

Nel caso in cui, per lavoro o altre ragioni, non è possibile prolungare il periodo di riposo a casa, è consigliabile vestirsi a strati per evitare che gli sbalzi di temperatura  possano avere ripercussioni sulla nostra condizione di convalescenza.

Curare l’alimentazione

Per aiutare il nostro organismo a recuperare le forze è importante seguire un’alimentazione varia e bilanciata, che preveda il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Prediligiamo alimenti freschi come frutta, verdura, carboidrati complessi e facilmente digeribili come patate, riso e pasta. Inseriamo nel nostro piano alimentare anche porzioni di carne magra o pesce. Cuciniamo in modo semplice e con pochi grassi.

Idratarsi con frequenza

È sempre importante mantenere una corretta idratazione, bevendo spesso e a piccoli sorsi. Infatti, ricordiamo che la febbre è una delle principali cause di disidratazione, soprattutto quando la temperatura corporea è molto elevata e protratta per qualche giorno.

Utilizzare un integratore alimentare specifico

In associazione alla dieta, possiamo utilizzare un integratore alimentare. Carnidyn Plus è indicato per fornire l’apporto energetico necessario nei periodi di grande stanchezza fisica e mentale. Carnidyn Plus ha una formulazione equilibrata di vitamine, minerali e altri nutrienti coinvolti in diversi processi biologici che sostengono l’organismo. Inoltre, Carnidyn Plus favorisce la normale funzione del sistema immunitario grazie al Selenio.
Carnidyn Plus pack

CARNIDYN PLUS

Carnidyn Plus pack

La mattina ti svegli già stanca per affrontare la giornata?
Carnidyn Plus può aiutarti a combattere stanchezza fisica e mentale

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it