Dieta vegetariana settimanale, vitamine e nutrienti a cui prestare attenzione

La dieta vegetariana è una dieta che prevede l’esclusione di alimenti come il pesce e la carne. Consente anche alimenti di origine animale come latte, uova, miele e formaggi, a differenza della dieta vegana che invece è più restrittiva. Per questo se ben programmata nel lungo periodo può essere una dieta perfettamente sana ed equilibrata.

Perché scegliere una dieta vegetariana

La scelta di questi regimi alimentari oggi è in crescita tra gli adolescenti e non solo, per motivi spesso di natura ideologica, che rifiuta l’alimentazione delle carni che provengono da esseri viventi. Celebre la frase di Leonardo da Vinci “non mangio nulla che abbia un cuore

Tornata molto di moda a seguito di alcuni scandali legati agli allevamenti degli animali o delle modalità di macello, negli ultimi anni ha visto crescere il numero di persone che vi si avvicinano.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

Uno schema settimanale ben studiato da un nutrizionista è perfettamente in grado di garantire un corretto apporto di nutrienti, e anzi è risultata molto utile in soggetti con alcune patologie metaboliche, come il diabete, l’ipercolesterolemia, l’obesità e altre patologie di questo tipo.

Accorgimenti per una adeguata dieta vegetariana settimanale

Una dieta vegetariana apporta notevoli nutrienti come le vitamine A, B12, C e D, l’acido folico, il magnesio, le fibre, gli antiossidanti etc. D’altro canto, è ricca anche di sostanze quali sali minerali (zinco, calcio, selenio e ferro), filtrati, tannini e acidi vari, e fruttosio.

Nella determinazione di un corretto schema settimanale è perciò importante rivolgersi sempre ad un nutrizionista, che saprà confezionare una dieta vegetariana settimanale adatta

Alimenti che non devono mancare in una dieta vegetariana settimanale

Nel confezionare una dieta vegetariana settimanale bisognerà prestare particolare attenzione a Ferro, Calcio, Vitamina D e Vitamina B12. Non dovranno quindi mancare mai alimenti come:

  • Legumi, broccoli, cereali e frutta secca (per il ferro)
  • Frutta fresca e verdura in foglia, per la vitamina C che migliora l’assorbimento del ferro
  • Latte e suoi derivati, per il calcio, principale costituente delle ossa
  • Carne, fegato, pesci grassi (aringhe e salmone), uova: questi alimenti sono indispensabili per il corretto apporto di vitamina D, importante sia per il metabolismo del Calcio sia per il sistema immunitario, e per l’apporto di vitamina B12, per la formazione di globuli rossi

Integratori da affiancare ad una dieta vegetariana settimanale

In alcune situazioni potrebbe essere utile una integrazione esterna rispetto alla dieta vegetariana settimanale.

Ad esempio, lo Zinco vegetale è scarsamente assimilabile dall’organismo, e potrebbe essere necessaria una sua integrazione esterna sotto una forma maggiormente assimilabile

Utile anche l’integratore alimentare Carnidyn Plus. che ci aiuta a combattere la stanchezza fisica e mentale e contribuisce al normale metabolismo energetico nella vita di tutti i giorni, grazie all’apporto energetico.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN


Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana