Debolezza e mal di testa: cambio di stagione? Ecco 6 dritte utili

Mal di testa e debolezza? Il mal di testa da cambio di stagione e una generale condizione di stanchezza sono frequenti e non devono preoccuparci. Se ci sentiamo scarichi e non riusciamo ad affrontare le nostre giornate, ecco come comportarci.

Cambio di stagione: perché insorgono mal di testa e debolezza?

Con il cambio di stagione, mal di testa e debolezza ci mettono al tappeto. Questa nostra condizione è legata alle variazioni climatiche. In effetti umidità, temperatura e pressione potrebbero influenzare diverse sostanze chimiche (neurotrasmettitori cerebrali) implicate nelle nostre reazioni ormonali. Come conseguenza, molti di noi sperimentano l’insorgenza di alcuni sintomi fastidiosi, come ad esempio ansiacefalea, affaticamento, disturbi del sonno.

Il nostro organismo necessita di un proprio tempo interno per abituarsi ai nuovi ritmi e adattarsi alle variazioni stagionali e climatiche. La diminuzione delle ore di luce, gli sbalzi di temperatura, il possibile abbassamento delle nostre difese immunitarie comportano frequentemente cefalea e spossatezza.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

In linea generale, è particolarmente importante curare l’igiene del sonno. Mantenere un equilibrio tra le ore di veglia e di sonno, andando a dormire più o meno sempre alla stessa ora, è certamente una buona pratica. Evitiamo le ore piccole, se dobbiamo affrontare giornate impegnative. Vediamo subito quali altre regole seguire per sentirci meglio.

Mal di testa e cambio di stagione, cosa fare? Ecco 6 rimedi utili

Vediamo come alleggerire mal di testa e debolezza dovuti ai cambi di stagione:

1. Ridurre lo stress

Il cortisolo, conosciuto anche come ormone dello stress, può causare ansia e abbassare sensibilmente la produzione cerebrale di endorfine, sostanze che agiscono come antidolorifici naturali. Quando le endorfine si abbassano, anche un leggero mal di testa viene percepito con maggiore intensità. Concediamoci qualche pausa da studio e lavoro, per scaricare stress e tensioni accumulate e liberare la mente.

2. Evitare il multitasking

Cerchiamo di riprogrammare il calendario delle attività lavorative da svolgere. Il nostro organismo sarà già debilitato dal cambio di stagione, perciò evitiamo di alimentare stress, tensione e mal di testa facendoci travolgere da scadenze e impegni lavorativi.

3. Seguire un regime alimentare vario ed equilibrato

Non dimentichiamoci che il mal di testa si previene anche a tavola: un’alimentazione non equilibrata e povera di nutrienti rischia di privare il nostro organismo di una preziosa porzione di energia. Al contrario, una dieta variata dovrebbe prevedere l’introduzione di almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Anche proteine, carboidrati e grassi in quantità bilanciate sono necessari all’organismo per svolgere tutte le funzioni biologiche. Inoltre, ricordiamo di bere acqua: un apporto idrico ottimale prevede almeno 1, 5 litri di acqua al giorno, per prevenire il rischio di mal di testa da disidratazione.

4. Praticare una regolare e moderata attività fisica

Muoversi e fare attività fisica in modo regolare è un valido rimedio alla cefalea tensiva. Una generale spossatezza dovuta al cambio di stagione può essere aggravata da stress e tensioni. Un po’ di stretching leggero aiuta ad aumentare l’elasticità muscolare nell’area del collo e delle spalle, le cui frequenti contrazioni inducono spesso il cosiddetto mal di testa da cervicale o cervicalgia.

Possibilmente, evitiamo gli sforzi fisici prolungati e intensi, specie se non siamo abituati: possono infatti generare episodi di mal di testa. Se non siamo atleti professionisti, meglio puntare su una pratica sportiva regolare e non usurante. Ginnastica dolce e yoga sono valide attività, poiché sciolgono le tensioni muscolari e agiscono liberando la mente.

5. Scegliere un vestiario adeguato

Quando le temperature si abbassano, cerchiamo sempre di scegliere un vestiario adeguato. La temperatura fredda causa spesso attacchi di mal di testa. Se usciamo, portiamo sempre con noi una cuffia o un copricapo caldo.

6. Assumere un integratore alimentare

Quando la nostra dieta abituale ha bisogno di un’integrazione, possiamo provare Carnidyn Plus, un integratore alimentare che, grazie alla sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, fornisce un valido sostegno all’organismo in tutti i casi di stress psicofisico. Carnidyn Plus favorisce anche la normale funzione del sistema immunitario grazie al Selenio.

 

 


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN

Carnidyn newsletter
Restiamo aggiornati!

Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana