Integratore di carnitina, quando può essere utile? Alcuni consigli

Conosciamo la L carnitina? Quando è indicato assumere un integratore di carnitina? Si tratta di un importante nutriente, necessario al trasporto degli acidi grassi a lunga catena attraverso la membrana mitocondriale, per il metabolismo e la produzione di energia in tutte le cellule del corpo. Scopriamo di più.

Cerchiamo un integratore di carnitina? Conosciamo questa sostanza e le funzioni che svolge

La L carnitina è una sostanza naturalmente presente nei tessuti del nostro organismo, in particolare:

  • tessuto muscolare, incluso il cuore;
  • tessuto nervoso (cervello);
  • fegato;
  • reni.

Sia fegato sia reni provvedono alla sintesi della L carnitina. Vediamo di capire la funzione di questa importante sostanza all’interno del nostro organismo. La L carnitina funziona da trasportatore degli acidi grassi a lunga catena che fanno parte integrante dei lipidi e hanno un alto rendimento energetico.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

Giunti nelle cellule, gli acidi grassi mutano in energia (ATP). L’ATP è presente in tutti gli organismi rappresentando la principale forma di accumulo di energia.

Tutte le cellule producono energia (ATP) Essa provvede a fornire grandi quantità di energia per le cellule del cuore e dei muscoli. È una risorsa indispensabile, senza la quale il nostro organismo non potrebbe svolgere le proprie normali funzioni biologiche.

Come avviene la produzione di energia?

La L- carnitina trasporta gli acidi grassi a lunga catena all’interno dei mitocondri. Qui, gli acidi grassi sono trasformati in energia tramite il cosiddetto “processo di beta- ossidazione. In pratica, i mitocondri combinano grassi e ossigeno per ottenere energia riutilizzabile espellendo inoltre i prodotti di scarto del metabolismo.

Quando questo processo termina la L- carnitina esce dai mitocondri e da inizio a un nuovo ciclo. Appartengono alla “famiglia” della carnitina e sono coinvolti nella produzione di energia anche due derivati di questa molecola: Acetil-L-Carnitina e Propionil-L-Carnitina.

L carnitina: quali effetti benefici sul nostro organismo?

Senza energia, le cellule dell’organismo non riuscirebbero a sopravvivere. Grazie al suo fondamentale ruolo biologico, una eventuale integrazione di carnitina con la dieta o un integratore specifico può avere effetti positivi

Introduciamo carnitina con una dieta equilibrata e varia

Oltre ad essere prodotta a livello interno dal nostro organismo, la carnitina viene assunta tramite la dieta. Infatti, questo nutriente prezioso è presente in elevate concentrazioni nella carne, nei derivati animali, e in misura minore, in alcuni alimenti vegetali. In particolare:

  • carne (soprattutto pecora, agnello, manzo, suino);
  • latte;
  • pesce;
  • uova;
  • asparagi;
  • avocado;
  • tempeh (semi di soia fermentati).

Utilizziamo un integratore di carnitina

Chi segue un regime alimentare vegetariano o vegano assume poca carnitina con la dieta o altre persone con un aumentato fabbisogno quotidiano di carnitina, come per esempio durante cambi di stagione, in convalescenza o in periodi di stress, possono apportare all’organismo un dosaggio supplementare con un integratore alimentare.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN


Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana