Eccessiva stanchezza dopo sport e movimento: ecco cosa succede al cervello

Durante l’attività sportiva il sistema nervoso centrale produce un neurotrasmettitore, la serotonina, che è il principale responsabile della regolazione dell’umore e aiuta lo sportivo ad andare avanti. Ma è la sovrapproduzione di serotonina che durante uno sforzo fisico protratto fa scattare a livello cerebrale la sensazione di fatica insostenibile e ordina al corpo di fermarsi. A scoprirlo è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di Copenaghen e dell’Università di Oxford, che ha pubblicato lo studio su “Proceedings of the National Academy of Sciences”.

Attività cerebrale e attività motoria: quale correlazione?

Da decenni è noto che la sensazione di fatica e il calo di potenza muscolare che accompagnano uno sforzo fisico di lunga durata non sono dovuti solo al progressivo esaurimento delle scorte di glicogeno, un polisaccaride che fornisce energia all’organismo, ma anche a un fenomeno indicato con il nome di “fatica centrale”, che coinvolge il sistema nervoso centrale e dipende dall’incapacità dei neuroni motori di attivare adeguatamente le strutture muscolari. Si ritiene che questo meccanismo abbia la funzione di impedire un’iperattività che potrebbe danneggiare i muscoli o addirittura l’intero organismo, ed è su di esso che agiscono alcuni tipi di doping. L’attività fisica tende ad aumentare i livelli di serotonina presenti in tutte le strutture cerebrali. Tuttavia, come hanno scoperto gli autori dello studio, quando la produzione di serotonina diventa particolarmente elevata, una quota sempre più consistente del neurotrasmettitore non viene intercettata dai recettori dei neuroni motori, ma si lega ad altri recettori che hanno un’azione inibitoria sulla contrazione muscolare. In questo modo, gli impulsi che raggiungono le innervazioni muscolari diventano meno frequenti e meno efficaci. Controllare ‘l’interruttore della fatica’ basato sul meccanismo della serotonina significa quindi avere un’arma in più per scoprire casi di doping. Come è noto, lo sport è un vero toccasana per fisico e mente. Inoltre, non dimentichiamo di seguire una dieta completa, varia e ben bilanciata per fornire al nostro organismo tutti i nutrienti necessari allo svolgimento delle funzioni biologiche. Durante periodi di aumentato stress psicofisico, è possibile integrare la dieta con un prodotto specifico. Ad esempio, Carnidyn Plus contribuisce a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere nella quotidianità o in situazioni di particolare stress. Con la sua formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, concorre al normale metabolismo energetico, favorisce la normale funzione del sistema immunitario grazie a zinco e selenio ed è indicato nei periodi di aumentato stress psicofisico.  
Carnidyn Plus pack

CARNIDYN PLUS

Carnidyn Plus pack

La mattina ti svegli già stanca per affrontare la giornata?
Carnidyn Plus può aiutarti a combattere stanchezza fisica e mentale

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it