Mancanza di forza muscolare? Scopriamo perché e come ovviare

Mancanza di forza muscolare? Se amiamo praticare attività fisica, ma ci sentiamo particolarmente deboli e affaticati, non spaventiamoci. A meno di non avere patologie specifiche, può trattarsi di un fisiologico calo di energia. Scopriamo le ragioni di questa condizione e come agire di conseguenza.

Mancanza di forza muscolare: quali sono le cause?

Se siamo sportivi agonisti o pratichiamo attività fisica con regolarità, la mancanza di forza muscolare può essere provocata dalle contrazioni intense a breve distanza l’una dall’altra, durante lo sforzo atletico. Quando siamo stanchi e privi di forza muscolare, la sensazione di fatica risulta più intensa, così come la percezione del dolore durante la pratica atletica. La debolezza muscolare può comparire in due occasioni:
  • Quando si supera la soglia dello sforzo cui i nostri muscoli sono abituati a lavorare;
  • Quando sono sollecitati gruppi muscolari, praticando esercizi diversi dal programma consueto.
Attraverso queste numerose sollecitazioni, il muscolo si adatta a un lavoro più complesso e a una intensità crescente, migliorando le proprie capacità funzionali, ma sottoponendosi a uno stress meccanico di grande portata. La carenza di forza muscolare può insorgere o intensificarsi anche se svolgiamo una professione fisicamente logorante, dopo un lavoro intenso, quando solleviamo un carico pesante, durante la convalescenza da un periodo di malattia, o in seguito a una sudorazione abbondante.

Quando può venir meno la forza muscolare e da quali sintomi è accompagnata?

La mancanza di forza muscolare non dipende esclusivamente da una pratica sportiva intensa.  Ecco in quali occasioni ci sentiamo deboli:
  • Sovraccarico di lavoro dell’apparato muscolo-scheletrico;
  • Generale calo di energia, che può riguardare tutti noi in vari periodi della vita.
Come conseguenza, possono comparire dolore e debolezza delle fasce muscolari. Attenzione a chi di noi può essere particolarmente vulnerabile:
  • Persone sedentarie che iniziano la pratica sportiva senza un adeguato riscaldamento;
  • Sportivi non professionisti che praticano esercizi troppo intensi;
  • Atleti che riprendono l’allenamento dopo periodi di lungo riposo;
  • Chiunque di noi stia attraversando un periodo di stress psicofisico per diverse ragioni (lavoro o studio impegnativo, convalescenza, motivi personali).
La carenza di forza muscolare può manifestarsi tipicamente con una sensazione di affaticamento e debolezza, spesso accompagnata da alcuni sintomi, quali:
  • Dolore localizzato;
  • Irrigidimento;
  • Affaticamento;
  • Crampi;
  • Difficoltà nella presa;
  • Stanchezza e debolezza generalizzate.

Come contrastare la mancanza di forza muscolare e ritrovare energia?

Sia che siamo sportivi amatori, sia che siamo atleti professionisti, è possibile seguire alcune, semplici pratiche per migliorare le nostre prestazioni fisiche senza affaticarci eccessivamente, recuperando energia e forza.

Dedicare tempo a riscaldamento e defaticamento

La fase di stretching pre- allenamento è fondamentale per prevenire traumi o microtraumi, oltre che per evitare di affaticarsi subito e non riuscire a recuperare. Lo stretching dopo l’allenamento è altrettanto importante per diminuire gradualmente gli esercizi e la fatica.

Seguire un regime alimentare equilibrato e vario

Non dimentichiamo di introdurre tutti i nutrienti necessari alla salute dell’organismo. La quota glucidica (la più importante) deve essere introdotta da alimenti ricchi di amido, facilmente digeribili: pane ben cotto, fette biscottate, grissini, cracker, pasta, riso e zuccheri semplici. Per i grassi, sono da preferire gli oli vegetali e il burro crudo. Possibilmente, la quota proteica dovrebbe essere coperta in parte da proteine animali (carne e pesce magri, uova, latte e formaggi), in parte da proteine vegetali, come ad esempio i legumi. Particolare attenzione va dedicata alla prima colazione. Il latte andrebbe consumato assieme a cereali vari (pane, biscotti o altro) con burro o miele o marmellata. A conclusione della prima colazione, scegliamo un frutto maturo.

Idratarsi con regolarità

Beviamo spesso senza aspettare lo stimolo della sete, per evitare la disidratazione. Beviamo a piccoli sorsi, con frequenza. Sono indicati anche frullati, centrifugati, estratti e succhi freschi di frutta, soprattutto in estate. Si tratta di una valida alternativa per introdurre nutrienti e liquidi.

Assumere un integratore di forza muscolare

In caso di stanchezza fisica riconducibile a un’intensa sudorazione o alla pratica sportiva, può essere utile un integratore come Carnidyn Fast Magnesio e Potassio. Con la sua formulazione a base di sali minerali, vitamine e altri nutrienti, promuove la normale funzione muscolare e contribuisce a mantenere un corretto equilibrio idrosalino.
Carnidyn Plus pack

CARNIDYN FAST

Magnesio e Potassio

Carnidyn Plus pack

Troppo accaldato e affaticato?
Carnidyn Fast Magnesio e Potassio può aiutarti a combattere la stanchezza fisica e a mantenere l’equilibrio idrosalino

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it