Il magnesio si prende a stomaco pieno o vuoto? Scopriamo di più

È un nutriente prezioso, coinvolto in numerose funzioni biologiche: parliamo del magnesio, un minerale importantissimo per il nostro organismo. Il magnesio si prende a stomaco pieno o vuoto? Scopriamo di più e vediamo alcune indicazioni utili.

Il magnesio si prende a stomaco pieno o vuoto?

Tra poco vedremo in quali occasioni può essere utile una integrazione di magnesio, oltre a una corretta ed equilibrata alimentazione. Intanto scopriamo come assumere il magnesio e quando:

Tramite un integratore specifico, da prendere anche a stomaco vuoto

Carnidyn Fast Magnesio e Potassio è un integratore alimentare utile per il recupero del tono muscolare e il bilanciamento idrosalino. È di sostegno all’organismo nei casi di stanchezza fisica e affaticamento muscolare.

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

Con la sua formulazione bilanciata a base di minerali e vitamine, Carnidyn Fast facilita il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico e idrosalino e il fisiologico metabolismo energetico nella vita quotidiana. Contiene inoltre creatina e coenzima Q10.

È possibile assumere questo integratore anche a stomaco vuoto, nella quantità di una o due bustine al giorno, da sciogliere in un bicchier d’acqua (che corrisponde circa 200 ml).

Tramite un’alimentazione completa ed equilibrata

Per stare bene e in salute, il nostro organismo ha bisogno di assumere vari nutrienti importanti attraverso l’alimentazione, tra cui i sali minerali. Infatti, un adeguato apporto energetico quotidiano ci consentirà di affrontare le nostre giornate. È importante che la dieta preveda tutti i nutrienti (anche i grassi buoni!).

Consumiamo alimenti contenenti magnesio

Assicurarsi un’alimentazione varia ed equilibrata è consigliabile per introdurre nel nostro organismo la giusta quantità di magnesio. Possiamo individuare alcuni alimenti che possono assicurarci un adeguato apporto di magnesio. I cibi che contengono questo macronutriente sono:

  • Verdure a foglia verde (come spinaci e bieta), carciofi, broccoli, cavoli e cavolfiori.
  • Un’altra fonte di magnesio è rappresentata dai cereali in chicco, come pasta e riso integrali. Inoltre, buone fonti di magnesio sono anche i legumi, soprattutto piselli, fagioli, ceci e lenticchie. Fonte di magnesio è anche la crusca, così come cacao, cioccolato fondente.
  • Frutta secca, come mandorle, anacardi, pistacchi e noci può fornirci un buon apporto di magnesio.
  • Frutta fresca, come ad esempio banane, pesche, fichi, avocado. Inoltre, la frutta secca è ottima come spuntino energetico.
  • Acqua con un buon contenuto minerale. Bere con regolarità è importante, per idratare correttamente il nostro organismo. Un introito idrico ottimale prevede almeno un litro e mezzo o due di acqua al giorno.

Proprietà del magnesio e dove si trova nel nostro organismo

Il magnesio è coinvolto nello svolgimento di alcune, fondamentali funzioni biologiche. Inoltre, partecipa a numerose reazioni a livello cellulare. Le funzioni del magnesio sono svariate:

  • Contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento;
  • Contribuisce all’equilibrio elettrolitico;
  • Concorre al normale metabolismo energetico;
  • Promuove la normale funzione muscolare.

Il magnesio è definito un “macroelemento”, cioè uno tra i minerali presenti in quantità più elevate nel nostro organismo. Nel nostro organismo, il magnesio è presente nelle ossa, nei muscoli, e in piccole quantità nel sangue. Al suo metabolismo concorrono l’intestino e i reni.

Quando può essere indicato assumere magnesio?

In condizioni di salute, sono diverse le occasioni in cui può esserci necessità di una integrazione di magnesio. Infatti, può capitare di attraversare sperimentare periodi di calo energetico. In questi casi può manifestarsi una generale stanchezza, affaticamento, mancanza di concentrazione: la stanchezza fisica (e mentale) è la prima manifestazione della mancanza di energia.

Può accadere a tutti noi di avere cali di energia, sin da ragazzi fino all’età avanzata. Ciò accade quando la quantità di “benzina naturale” che il nostro organismo richiede supera le scorte disponibili. In queste condizioni potrebbero insorgere:

  • Affaticamento fisico e mentale;
  • Spossatezza e svogliatezza;
  • Ridotta forza muscolare e crampi muscolari dopo lo sport;
  • Riduzione della capacità di recupero;
  • Abbassamento dei livelli di attenzione.

In quali momenti della nostra vita potremmo sentirci stanchi e affaticati?

  • Una sudorazione abbondante in estate o in seguito a un’attività sportiva intensa può causare una considerevole perdita di liquidi e sali minerali, con una conseguente sensazione di stanchezza.
  • Se svolgiamo professioni fisicamente molto impegnative, magari all’aperto, sotto il sole, al caldo o al freddo, il consumo di energia fisica e mentale sarà ancora più elevato.
  • Uno sforzo fisico improvviso (come ad esempio sollevare un peso) potrebbe causare una repentina debolezza e sudorazione abbondante.
  • Condizioni di generale stress psicofisico possono mettere a dura prova la nostra resistenza (giornate frenetiche e intense, periodi di preoccupazione e tensione: stanchezza fisica e stanchezza mentale sono risposte dell’organismo a situazioni particolari).

Non dobbiamo preoccuparci: periodi poco brillanti e particolarmente faticosi si possono superare, anche e soprattutto grazie alle pratiche utili che abbiamo appena visto. Ogni giorno è quello giusto per ricaricare la propria energia.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN

Carnidyn newsletter
Restiamo aggiornati!

Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: [email protected]

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana