_regole-allenamento-allapaerto

Le regole per allenarsi all’aperto

La bella stagione e l’energia che il sole irradia scatena in tutti noi il desiderio di vivere all’aperto e di uscire a fare un po’ di sano allenamento. E’ bene però seguire alcuni semplici consigli per evitare spiacevoli sorprese.

Innanzitutto, se nei mesi precedenti si è condotta una vita sedentaria, è bene recarsi dal proprio medico curante per una visita di controllo e, se necessario, eseguire alcuni esami di routine. Una volta ricevuto l’ok per l’allenamento, è bene iniziare il lavoro gradualmente, facendolo precedere sempre da una decina di minuti di riscaldamento blando e non effettuare più di tre sedute settimanali. Soprattutto nelle giornate più calde è bene evitare di allenarsi nelle ore centrali della giornata e portare sempre con se’ una bottiglietta d’acqua per evitare la disidratazione. Jogging, bici e nuoto sono gli sport più gettonati in questo periodo dell’anno. La loro forte componente aerobica li caratterizza come discipline particolarmente allenanti, che permettono di perdere i chili in eccesso, di migliorare la resistenza e potenziare l’apparato cardiorespiratorio. Ma ciascuna di esse richiede un certo grado di attenzione. Per quanto riguarda il jogging, è bene evitare terreni duri, come ad esempio l’asfalto, è opportuno usare scarpe in grado di ammortizzare bene l’impatto del piede sul terreno ed evitate scatti, salite e discese. Infine, è necessario sostenere una velocità media, ma costante.

La bicicletta è un ottimo attrezzo per chi si ritrova a lottare con i chili di troppo, in quanto evita il sovraccarico sulle articolazioni. Non bisogna, però, affrontate pendenze e terreni che richiederebbero un ottimo livello di preparazione fisica. Inoltre, è bene fare attenzione alle cadute, decisamente più frequenti rispetto ad altre attività sportive.

Il nuoto è l’attività di certo meno traumatica e, con le alte temperature quella più adatta, in quanto protegge dal calore, ma occorre fare attenzione al movimento eseguito ripetutamente che, qualora non corretto, può essere causa di dolori vari, in primis al tratto lombalgico, ma anche a spalle e gambe. Un irrigidimento e una sensazione di pesantezza di quest’ultime può essere sintomatico di un eccesso di produzione di acido lattico che il muscolo, causa stanchezza, non riesce più a eliminare. Finito l’allenamento è importantissimo reidratare l’organismo bevendo acqua o bevande ricche di sali minerali per ripristinare i liquidi persi attraverso la sudorazione. Infine, anche se i più non lo fanno, è molto importante dedicare qualche minuto all’allungamento muscolare, almeno di schiena e gambe, per sciogliere le tensioni e prevenire disturbi a muscoli e tendini.

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it