Periodo di nervosismo? Scopriamo cause, sintomi e rimedi utili

Stiamo attraversando un periodo di stanchezza mentale e nervosismo con sintomi fastidiosi? Niente paura, può succedere a tutti. In momenti di aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo, un calo energetico è del tutto fisiologico e può farci percepire semplici attività quotidiane come difficoltà insormontabili. Vediamo come far fronte a questa evenienza.

Stanchezza mentale e nervosismo, quali cause possiamo individuare?

In particolari circostanze si possono verificare stati di ansia, stress e nervosismo. Le cause possono essere svariate: scadenze sul lavoro, un compito in classe, un esame all’università. Anche relazioni conflittuali nella sfera personale possono causare tensione. Essere soggetti a continue preoccupazioni, affrontare cambiamenti importanti (come la perdita di una persona cara, la fine di una relazione o sensibili cambiamenti a livello professionale): sono tutte esperienze difficili da metabolizzare. Queste condizioni possono dare luogo a uno stato di affaticamento mentale che può ripercuotersi anche a livello fisico. Lo stress è la risposta psicofisica a una quantità di compiti emotivi, cognitivi o sociali che percepiamo come eccessivi. Conoscere i propri limiti è molto importante per poter agire prima di lasciarci travolgere dal nervosismo.

Troppo nervosismo? I rimedi sono alla nostra portata

Spesso tendiamo ad accumulare tensione senza sfogarla. Le nostre emozioni primarie sono reazioni fisiologiche a una situazione potenzialmente pericolosa: non dobbiamo necessariamente reprimerle. Spesso, tuttavia, nervosismo e tensione ci impediscono di analizzare la situazione con razionalità e reagire di conseguenza. Un periodo di forte e prolungato stress, ansiafrustrazionemalumore ci priva di energia preziosa per affrontare le nostre giornate. Svogliatezza, irritabilità, mancanza di motivazione possono influire negativamente sulla nostra produttività sul lavoro, nello studio, nella nostra sfera personale. Rischiamo così di vivere in uno stato di perenne tensione e stanchezza mentale. La strada giusta per gestire il nervosismo è imparare a incanalarlo in modo che non rechi danni a noi e alle persone che ci circondano. Esistono tecniche per la gestione del nervosismo che si basano su meditazionetraining autogenomindfulnessstretching. Infatti, anche il nostro corpo può essere uno strumento per sfogare il nervosismo: meditazione e respirazione lenta e profonda aiutano a calmare lo stress e a riacquisire il controllo, mentre lo stretching allenta la tensione.

Stanchezza mentale: contrastiamola con alcune pratiche utili

Periodi di stanchezza mentale sono frequenti. Questa condizione va spesso di pari passo con la stanchezza fisica, entrambe evidenti manifestazioni di un calo di energia. Ciò si verifica quando le riserve di energia di cui disponiamo non riescono a far fronte all’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo. Ecco come intervenire:
  • Cerchiamo di ridurre lo stress. Non è facile. Tuttavia, possiamo procedere per gradi. Riorganizziamo le nostre priorità, stabiliamo obiettivi realistici, suddividiamo il lavoro, pianifichiamo le nostre giornate senza farci travolgere dagli impegni. La nostra mente ringrazierà, a vantaggio di produttività e motivazione personale.
  • Seguiamo una dieta varia ed equilibrata. La nostra mente e il nostro organismo hanno bisogno di una adeguata nutrizione che possa fornire energia a sufficienza. Il nostro organismo necessita di tutti i nutrienti fondamentali a svolgere le proprie funzioni biologiche. Non saltiamo i pasti e non abbuffiamoci. Evitiamo dolciumi e snack confezionati a favore di frutta di stagione e frutta secca, validi spuntini tra un pasto principale e l’altro.
  • Beviamo acqua. Il nostro corpo è costituito in massima parte di acqua. Sapevamo che la disidratazione può compromettere la capacità di controllo motorio e cognitivo? Una corretta idratazione prevede di assumere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, a piccoli sorsi. In primavera e in estate, via libera a succhi di frutta fresca, frullati e centrifugati di frutta.
  • Contrastiamo la stanchezza mentale con l’aiuto di un integratore alimentare. Ad esempio, Carnidyn Plus con Acetil-L-Carnitina ha una formulazione equilibrata di vitamine, minerali e altri nutrienti. Vitamine e minerali contribuiscono al normale metabolismo energetico e a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere in varie situazioni, attività e momenti della vita quotidiana.
 
Carnidyn Plus pack

CARNIDYN PLUS

Carnidyn Plus pack

La mattina ti svegli già stanca per affrontare la giornata?
Carnidyn Plus può aiutarti a combattere stanchezza fisica e mentale

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it