• News e consigli
  • Mancanza di concentrazione: 3 rimedi per ritrovare energia e attenzione

Mancanza di concentrazione: 3 rimedi per ritrovare energia e attenzione

Spesso può capitare di sentirsi poco concentrati e non riuscire ad applicarsi al meglio nel lavoro o nello studio. La mancanza di concentrazione può rendere difficoltoso anche svolgere semplici attività cognitive. Cosa fare se la nostra attenzione si abbassa e non riusciamo a concentrarci? Vediamo come ritrovare energie mentali e attenzione.

Da cosa può dipendere la mancanza di concentrazione?

In alcuni periodi siamo produttivi e riusciamo a portare a termine tutti gli obiettivi che ci siamo posti. Altre volte, invece, ci sentiamo scarichi, dispersivi e privi di motivazione. Perché accade ciò? Ecco alcune ragioni:

  • Riposo notturno inadeguato: dormire bene è fondamentale per riuscire ad affrontare con carica ed energia le nostre giornate. Coricarsi molto tardi, dormire solo poche ore sono abitudini sbagliate che possono influenzare notevolmente il nostro benessere.
  • Attacchi di ansia. Crisi di ansia provocano spesso una temporanea compromissione delle funzioni cognitive, con stato di confusione, disturbi della memoria e della concentrazione. Assieme all’ansia possono comparire disturbi sensoriali (offuscamento visivo, ron­zio auricolare, capogiri), irritabilità nervosa con tensione, aumento della sensibilità agli stimoli, insonnia e somatizzazione.
  • Giornate frenetiche e accumulo di impegni. Il lavoro e lo studio occupano la maggior parte della giornata. Impegni, mansioni, scadenze, aspettative da rispettare: non sempre riusciamo a portare a termine tutti gli obiettivi che ci siamo posti, e ciò può causare in noi frustrazione.
  • Utilizzo intensivo della tecnologia digitale. Smartphone, tablet, uso smodato dei social: queste attività assorbono molte delle nostre energie mentali e ci distraggono da studio e lavoro. Cerchiamo di sostituire l’uso eccessivo dei dispositivi tecnologici con qualche attività pratica che tenga la mente attiva, senza affaticarla e senza dissipare energia preziosa.

Mancanza di concentrazione: cosa non fare

È molto frequente avere abitudini sbagliate che possono contribuire a peggiorare la diminuzione di concentrazione, stress e calo energetico:

banner-test-sun
Fai decollare la tua energia con CARNIDYN

Completa il test e scopri i consigli dedicati a te!

  • Scaricare ansia e tensioni a tavola consumando junk food, cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri raffinati come patatine, snack, merendine, dolciumi e bibite gassate. Come vedremo tra poco, l’alimentazione giusta può contribuire a ritrovare energia e contrastare la stanchezza mentale.
  • Esagerare col caffè. La caffeina consumata in gran quantità riduce l’assorbimento del ferro e favorisce la comparsa della stanchezza. Inoltre, bere molti caffè potrebbe abbassare la qualità del sonno notturno.
  • Perdersi d’animo. Quando non riusciamo a dare il meglio di noi stessi, tendiamo a gettare la spugna ed essere negativi, innescando un circolo vizioso di improduttività. Sperimentare periodi di calo energetico può capitare a tutti: non lasciamo che un momento negativo ci condizioni.

Come ravvivare l’attenzione e ricaricare energia

Per recuperare energia e migliorare la nostra concentrazione, possiamo seguire alcuni accorgimenti pratici nella vita quotidiana:

1. ABITUDINI ALIMENTARI CORRETTE

Suddividiamo i pasti durante la giornata. Mai saltare i pasti! Nutrirci alimenterà anche il nostro cervello e contribuirà a ritrovare concentrazione e risorse mentali. Il nostro organismo ha bisogno di tutti i nutrienti per svolgere appieno tutte le proprie funzioni biologiche: anche grassi e carboidrati non dovranno mancare. Se possibile, cerchiamo di consumare cinque pasti al giorno: i tre principali e due spuntini leggeri a base di frutta secca, frutta fresca o yogurt.

Scegliamo i cibi giusti. Avena, riso, cereali integrali, frutta e verdura fresche non dovranno mai mancare nella nostra dieta abituale.

Possiamo provare un integratore alimentare in associazione alla dieta. Possiamo utilizzare Carnidyn Plus, in bustine o compresse masticabili. Grazie alla sua formulazione equilibrata di vitamine e sali minerali, Carnidyn Plus contribuisce a contrastare le situazioni di stanchezza fisica e mentale e a supportare il corretto metabolismo energetico.

2. STILE DI VITA REGOLARE

Dormiamo a sufficienza. La qualità del sonno è fondamentale a qualunque età. Ogni tanto capita di fare le ore piccole, anche restando a casa a fare una maratona di serie TV. Sarà comunque opportuno non farne un’abitudine, ma dedicare al riposo notturno almeno 7- 8 ore. Sarebbe ideale coricarci e alzarci sempre alla stessa ora. Non lasciamoci distrarre da fonti luminose.

Moderiamo l’uso di tecnologia e social. Non ce ne rendiamo conto, ma restiamo troppe ore piegati sullo smartphone o sullo schermo del tablet: ciò assorbe molte delle nostre energie mentali. Cerchiamo di riattivare la nostra mente dedicandoci a un’attività pratica, un hobby, qualcosa che ricarichi le nostre energie mentali senza esaurirle.

3. SPORT MODERATO ED ESERCIZI DI RESPIRAZIONE

Alleggeriamo lo stress praticando sport. La sedentarietà è nemica di attenzione e concentrazione. Usciamo di casa, concediamoci una passeggiata nella nostra zona o pratichiamo qualche esercizio a corpo libero. Fare movimento contribuirà ad allentare lo stress psicofisico.

Facciamo lunghi respiri. La respirazione è un valido rimedio per indurre un rapido rilassamento e alleggerire lo stress mentale. Facciamo respiri lunghi e focalizziamoci su questa pratica, senza pensare alle nostre preoccupazioni. Ciò contribuirà a sciogliere tensione e nervosismo.


loader
Prossimo articolo
Carnidyn dove acquistare
Dove acquistare CARNIDYN

Carnidyn newsletter
Restiamo aggiornati!

Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it

Scarica i consigli in pdf
Lavoratori Studenti Sportivi Over 55 Vita quotidiana