attacchi-di-fame

Rimedi naturali per gestire gli attacchi di fame

Quando decidiamo di controllare l’alimentazione provando a migliorare le abitudini a tavola il problema principale è combattere la fame. Certamente, passare da un modo di mangiare privo di regole a un regime ben definito non è per niente facile. In genere occorre un po’ di pazienza, ma soprattutto disciplina mentale per cambiare le abitudini alimentari scorrette. Ecco quindi che la scelta dei cibi giusti da portare quotidianamente in tavola è di aiuto a placare gli attacchi di fame durante la giornata, oltre ad evitare il pericolo di ritrovarci appesantiti da qualche chilo di troppo. È importante ricordare che una dieta equilibrata necessita di un’alimentazione varia proprio per assicurare all’organismo i diversi nutrienti necessari al suo corretto funzionamento. L’ideale quindi è consumare ogni giorno un alimento diverso con alto potere saziante, magari proprio iniziando con questo il pasto. Da non dimenticare, infine, che il senso di fame deve essere gestito da una adeguata distribuzione dei pasti nel corso della giornata. In tal senso, è importante considerare lo spuntino di metà mattina e pomeriggio non come un optional, ma come pasto fondamentale, al pari di colazione, pranzo e cena. Ecco gli alimenti che non devono mancare nella nostra dieta e che ci aiuteranno a gestire gli attacchi di fame durante la giornata. Legumi Sappiamo bene come le fibre rappresentino l’arma vincente per raggiungere il senso di sazietà. Oltre a essere particolarmente abbondanti in frutta, verdura e ortaggi, sono presenti anche nei legumi che non dovrebbero mai mancare nella dieta giornaliera. Lenticchie, ceci, fagioli, piselli, soia etc., sono caratterizzati anche da un basso indice glicemico, soprattutto la soia, e sono d’aiuto anche nella gestione della glicemia. Frutta secca Anche la frutta secca può venire incontro al continuo desiderio di cibo. La ricchezza in acidi grassi essenziali di mandorle, noci e nocciole favorisce un maggiore senso di sazietà. Infatti, gli acidi grassi oltre a far bene alla salute rallentano anche la digestione e quindi aumentano la sensazione di pienezza. Buona abitudine sarebbe quindi mangiare alcune mandorle poco prima di iniziare il pasto o considerarle come opzione per un sano spuntino. Purché non si esageri, perché sono comunque un alimento ad alto apporto calorico. Cereali Orzo, farro e miglio, sono tra i cereali che più saziano grazie al contenuto in fibre. Possono tranquillamente sostituire un primo piatto di pasta, rispetto alla quale presentano un maggior contenuto in minerali, vitamine e proteine. Inoltre, sono facilmente digeribili ed hanno un basso indice glicemico che li rende particolarmente adatti al consumo in caso di cattiva digestione o alterato metabolismo degli zuccheri. Yogurt Lo yogurt magro è l’ideale per gestire la fame. Grazie al suo alto contenuto proteico e basso apporto lipidico, conferisca un maggior senso di sazietà rispetto ad uno spuntino a base di cioccolato o crackers, responsabili di apportare all’organismo grassi e zuccheri. Patate Anche le patate sono un alimento ad alto indice di sazietà, addirittura circa tre volte superiore a quello del pane bianco. Più precisamente, una porzione di circa 200 grammi soddisfa l’apporto giornaliero raccomandato di fibre. La percentuale aumenta se queste vengono consumate con la loro buccia. Altro vantaggio è il basso apporto calorico, circa 85kcal/100gr e l’alto contenuto in ferro, magnesio, potassio, vitamina C e vitamine del gruppo B.

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it